11 Novembre 2010

ALLUVIONE A VICENZA - IL CONSUMO DEL TERRITORIO E’ RESPONSABILITA’ DEI POLITICI E DEI CITTADINI

<" alt="" border="0" />—[if gte mso 9]> < —[if gte mso 10]> < ![endif]—>

Adesso, come in passato, a danni freschi tanti a pontificare che le urbanizzazioni eccessive, se non selvagge, sono concasua di effetti devastanti. Ciononostante la pressione della gente verso i politici per nuove costruzioni non cala e ai politici piace perchè da consenso. Allora cosa è più importante per il futuro della nostra terra, politici che dicono sempre di sì a continuare a costruire o uomini che si impegnano a difendere il territorio, che riconoscono che abbiamo più di quello che ci serve, che va usato al meglio e che pongono fine alle nuove costruzioni e al consumo di territorio?

Ognuno è libero di avere l’opinione che vuole ma di fronte ad eventi così forti una diventa maggioranza. Però, qualsiasi essa sia, oggi noi italiani non abbiamo nessuno strumento normativo da poter usare per controllare direttamente i politici, che in campagna elettorale parlano e promettono secondo la maggioranza ma per ragioni contrarie dal contesto elettorale una volta eletti agiscono e decidono a favore dell’opinione che contava di meno.