Il nostro futuro percorso | Home | Ulteriore passo compiuto verso il Referendum

22 Luglio 2005

Altro passo in avanti verso il Referendum Più Democrazia

Abbiamo compiuto un ulteriore passo in avanti per la realizzazione del Referendum Più Democrazia:
il Comitato Più Democrazia, dopo ampia discussione, il 22 Luglio 2005 ha approvato il quesito referendario finale e approvato il testo accompagnatorio che il Regolamento degli Istituti di Partecipazione richiede.
Martedì 26 luglio 2005 ore 9 abbiamo fissato un appuntamento con il Segretario Comunale di Vicenza per depositare ufficialmente il quesito e il testo.

Martedì 26 luglio 2005 ore 12 abbiamo fissato una conferenza stampa in Sala Gialla adiacente alla Sala Consiliare per informare i media sui passi effettuati, sui contenuti della nostra proposta e sul successivo cammino da compiere.

Riassumendo, questo è il percorso finora fatto:
1. primavera 2005 preparazione Assemblea Pubblica “Il Referendum Propositivo a Vicenza”
2. 1 Giugno 2005 Assemblea Pubblica “Il referendum Propositivo a Vicenza”
3. 21 Giugno 2005 costituzione davanti al notaio del Comitato Più Democrazia, con relativo statuto, passo richiesto dal Regolamento degli Istituti di Partecipazione.
4. 22 Luglio 2005 approvazione definitiva da parte del Comitato del quesito referendario e del testo accompagnatorio
5. 26 Luglio 2005 deposito al Segretario Comunale del Quesito Referendario e del Testo Accompagnatorio.
6. 26 Luglio 2005 conferenza stampa per informare i media del percorso finora attuato.

Tappe ancora da percorrere:
7. Consegna del quesito referendario dal Segretario Comunale al Sindaco.
8. Consegna del quesito referendario dal Sindaco al Comitato di Esperti
9. Giudizio di ammissibilità del Comitato di Esperti
10. Inizio raccolta delle 4000 firme necessarie
11. Consegna firme
12. Controllo firme dall’apposito ufficio
13. Indizione della data del referendum.

Ecco il testo finale del Referendum Più Democrazia:

Il referendum propositivo è una consultazione elettorale promossa da un gruppo di cittadini che chiedono agli elettori di approvare una loro proposta.
Il referendum abrogativo è una consultazione elettorale promossa da un gruppo di cittadini per annullare una delibera della giunta o del consiglio comunale.
Il referendum abrogativo-propositivo è una combinazione dei due precedenti effettuati nello stesso momento dallo stesso comitato.
In tutti e tre i casi il risultato è vincolante per gli amministratori.
Questi referendum sono già presenti, ad esempio, negli statuti dei comuni di Venezia, Belluno, Perugia, Malo (VI), Gallio (VI).
Sei tu favorevole alla introduzione nello statuto comunale dei referendum abrogativo, propositivo, e abrogativo-propositivo, indetti con le firme del 2% della popolazione avente diritto al voto, senza quorum e con esiti vincolanti per gli amministratori?

SI NO

Gradiremmo molto ricevere un tuo commento su quanto stiamo portando avanti. Lo puoi fare sul blog Più Democrazia oppure inviando una email a comitato@piudemocrazia.it

Ciao,
Paolo Michelotto
Coordinatore Comitato Più Democrazia

Inserisci la tua opinione