Prima riunione con il Comitato degli Esperti | Home | Si parte davvero: 14 novembre inizio raccolta firme

3 Settembre 2005

Referendum Più Democrazia: il quesito è stato giudicato ammissibile

ammissibilta referendumVenerdì 2 settembre 2005 alle 20,30 alla fine del terzo incontro con il Comitato degli Esperti e innumerevoli modifiche e limature al quesito originale, il testo del Referendum Più Democrazia è stato giudicato AMMISSIBILE. Questo è un passo storico nella realizzazione del primo referendum comunale nella storia di Vicenza.
Qui di seguito scrivo il testo definitivo del quesito:

Referendum Più Democrazia

Sei tu favorevole alla introduzione nello statuto comunale dei referendum abrogativo, propositivo, e abrogativo-propositivo, indetti con le firme del 2% della popolazione avente diritto al voto, con il quorum del 10% degli aventi diritto al voto, nelle materie nelle quali il consiglio comunale e la giunta comunale hanno competenza deliberativa, eccettuate quelle escluse dall’art. 9 comma 2 dello Statuto comunale e dal DLGS 18/VIII/2000 n° 267, con l’obbligo per gli amministratori di adottare, entro 60 giorni dalla proclamazione del risultato del referendum, gli atti e i provvedimenti necessari all’attuazione completa della volontà popolare espressa dal voto?
SI NO

Perchè è importante questo referendum per tutti i cittadini vicentini e i loro comitati, associazioni e partiti?
Ogni problema che non sarà affrontato adeguatamente dall’amministrazione, potrà essere valutato direttamente dai cittadini:
Parco delle Fornaci, tipo di urbanizzazione, rotatorie, piste ciclabili, parco montagnole, viabilità zona Villaggio del Sole, incentivi all’uso dei pannelli fotovoltaici e quant’altro sarà meritevole dell’interesse di circa 1600-1800 cittadini di Vicenza (2% di firme necessarie…).
In tempi relativamente rapidi (il Parco delle Fornaci ha richiesto 30 anni di battaglie), con esiti certi (gli amministratori saranno vincolati ad attuare la scelta dei cittadini), senza bisogno di faticose manifestazioni e blocchi stradali.

Cosa succede ora?
1. mercoledì 7 settembre ore 12.30 facciamo una conferenza stampa per informare i media di Vicenza.
2. mercoledì 7 settembre ore 20.30 il Comitato Più Democrazia (e tutti i cittadini che volessero aiutare) si riunisce nella Casa per la Pace per iniziare a pianificare le iniziative.

Tra 60 giorni (i primi giorni di novembre) possiamo iniziare la raccolta delle 4000 firme di cittadini necessarie. Dovremo raccoglierle in un tempo max di 3 mesi.

E qui serve l’aiuto di tu che leggi:
1. se hai idee da proporre per organizzare la più fantasiosa, grandiosa e simpatica raccolta firme di Vicenza degli ultimi anni, mandacele, scrivendo un post nel blog www.piudemocrazia.it
2. se desideri partecipare alle riunioni del Comitato Più Democrazia del mercoledì sera, sei il benvenuto.
3. divulga il più possibile ai tuoi amici questa notizia e il link del blog www.piudemocrazia.it
4. se vuoi aiutarci personalmente nella raccolta firme, scrivilo sul blog www.piudemocrazia.it

Come paragone scrivo il testo originale del Referendum Più Democrazia per far risaltare quanto e dove abbiamo dovuto modificarlo per ottenere il giudizio di ammissibilità...

Vecchio testo
REFERENDUM PIÙ DEMOCRAZIA

Il referendum propositivo è una consultazione elettorale promossa da un gruppo di cittadini che chiedono agli elettori di approvare una loro proposta.
Il referendum abrogativo è una consultazione elettorale promossa da un gruppo di cittadini per annullare una delibera della giunta o del consiglio comunale.
Il referendum abrogativo-propositivo è una combinazione dei due precedenti effettuati nello stesso momento dallo stesso comitato.
In tutti e tre i casi il risultato è vincolante per gli amministratori.
Questi referendum sono già presenti, ad esempio, negli statuti dei comuni di Venezia, Belluno, Perugia, Malo (VI), Gallio (VI).
Sei tu favorevole alla introduzione nello statuto comunale dei referendum abrogativo, propositivo, e abrogativo-propositivo, indetti con le firme del 2% della popolazione avente diritto al voto, senza quorum e con esiti vincolanti per gli amministratori?

SI NO

Ciao,
Comitato Più Democrazia

Inserisci la tua opinione